Le vostre storie: Pierre Picart da tasca

Eccoci qua ancora una volta con una rubrica che ci sta veramente a cuore; le store dei VOSTRI orologi.

Oggi ci accompagna il nostro amico Denis che ci racconta la bellissima storia del suo Pierre Picart da tasca.
Abbiamo chiesto a Denis perchè questo orologio fosse a lui così caro e questa è la sua risposta, nonchè la storia del suo segnatempo.

“L’orologio in questione è un tasca, rimasto nel dimenticatoio per almeno 30 anni.
Lo ha trovato mia nonna il mese scorso e subito me l’ha consegnato, conoscendo la mia malattia per i segnatempo. Era del mio bisnonno, persona che non ho mai conosciuto. Un’eredità molto preziosa, un passaggio di testimone. Ticchettio rumoroso e precisione invidiabile, porta qualche crepa nel vetro che mai sostituirò, ho voluto scegliere una strada particolare: utilizzarlo senza mettere a repentaglio la tua integrità, facendo stampare con la stampante 3D di un mio collega un espositore per renderlo un orologio da tavolo. Non avrà un gran pedigree, non è di materiale prezioso ma dal mio punto di vista, il suo valore è inestimabile.”


Non è un il materiale a rendere preziosi gli oggetti che più ci stanno a cuore, ma i ricordi e le emozioni che riescono a farci provare.
Bellissima e davvero originale l’idea di trasformarlo in un orologio da tavolo! Spero possa essere di ispirazione per qualcuno!

Grazie Denis per questa bellissima storia, se anche voi avete una storia particolare da raccontare venite a trovarci su Instagram e scrivetecela!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: